Disciplina all’ingresso ed alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizioni di eccezionalità in ambito portuale

 

I veicoli, con o senza carico a bordo, aventi peso o dimensioni totali, eccedenti i valori indicati negli Artt. 61 e 62 del Nuovo Codice della Strada, per potere accedere o circolare nel complesso portuale di Genova , devono essere autorizzati (Ordinanza del 17 novembre 1997, n. 11).

Per ottenere le autorizzazioni all’ingresso ed al transito di carichi e/o veicoli eccezionali in ambito portuale, le Società e/o imprese di autotrasporto in possesso dei requisiti di cui alla legge 298/74 e s.m.i., o le Ditte costruttrici di veicoli che eccedono i limiti indicati negli Artt. 61 e 62 del N C. S., dovranno presentare all’Ufficio Relazioni Enti per la Prevenzione e la Sicurezza Portuale dettagliata domanda in carta legale, almeno 15 giorni prima della data di decorrenza del periodo di autorizzazione richiesto.

Nella domanda devono essere indicati e/o a corredo:

  • schema grafico longitudinale, trasversale, planimetrico, riguardante la configurazione del veicolo o del convoglio con il suo peso sugli assi a pieno carico e a vuoto, la pressione del gonfi aggio dei pneumatici, la pressione specifica sul terreno per ogni pneumatico;
  • il varco doganale e/o l’accesso in portuale ed il percorso interessato al transito;
  • la data del viaggio o dei viaggi in cui si realizza il trasporto o il periodo di tempo nel quale si effettuerà il viaggio o i viaggi;
  • la descrizione del carico compresa la natura del materiale in cui è realizzato e la tipologia degli elementi che lo costituiscono, nonché l’eventuale imballaggio;
  • alla domanda deve essere allegata una dichiarazione a firma del titolare o legale rappresentante della Ditta sulla percorribilità di tutto l’itinerario con particolare riguardo all’inscrivibilità in curva del veicolo nonché l’assenza di linee elettriche che determinano un franco inferiore a 0,40mt. ed opere con un franco inferiore a 0,90 mt. rispetto all’intradosso.
  • la domanda di autorizzazione deve essere corredata da fotocopia autenticata del documento di circolazione o del documento sostitutivo rilasciato dalla Direzione generale della M.C.T.C. dal quale risultino le dimensioni e le masse massime riconosciute ammissibili e, nel caso di complessi, l’abbinabilità della motrice con il rimorchio o semirimorchio;

 

Nella domanda possono essere indicati sino ad un massimo di 5 veicoli costituenti riserva, e gli stessi abbiano documentato analoghe caratteristiche a quelle scelte per il trasporto. Chi intende fare ricorso ad uno dei veicoli indicati come riserva deve dare comunicazione scritta all’ente rilasciante l’autorizzazione.

 

Le autorizzazione rilasciate sono di due tipologie:

  1. Con validità massima di giorni 90  per un numero di viaggi non superiore a 10 (multipla)
  2. Con validità massima di giorni 30 per 1 (uno) transito (singola)

 

Le autorizzazioni non ancora scadute di validità, e non sono ancora stati effettuati il trasporto/i, possono, a domanda dell’interessato, essere prorogate per un periodo non superiore a quello originariamente concesso.

Per ogni autorizzazione rilasciata o riconferma della stessa, dovrà essere corrisposto un “diritto fisso” di Euro 25,00 che in nessun caso potrà essere rimborsato. Per le autorizzazioni rilasciate con procedura d’urgenza, dopo 24 (ventiquattro) ore dalla presentazione della domanda, il “diritto fisso” corrisposto sarà di Euro 45,00.

Qualora particolari esigenze tecniche o di sicurezza lo impongono, l’Autorità Portuale di Genova ha la facoltà di sospendere o revocare le autorizzazioni rilasciate. Potranno inoltre essere negate le autorizzazioni a quelle Società o Imprese di trasporto a carico delle quali risultino inosservanze all’Ordinanza di riferimento.

 

Dati aggiornati a Febbraio 2011

SERVIZI ONLINE

vai al sito istituzionale

approfondimenti

  • Ufficio relazioni Enti per la prevenzione e sicurezza portuale

    Palazzo San Giorgio Vai alla mappa
    Via della Mercanzia, 2
    16124 Genova

    Tel. +39 010 241 2455
           +39 010 241 2592
           +39 010 241 2527
    contattaci

     

©2010 Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale - Porto di Genova | Palazzo San Giorgio | Via Della Mercanzia, 2 | 16123 Genova Codice Fiscale e P.Iva 02443880998