Per partecipare alle gare indette dall'Amministrazione, l'impresa deve inoltrare domanda formulata in carta resa legale, secondo le indicazioni previste nell'apposito bando.

L'aggiudicazione di lavori avviene in ottemperanza a quanto stabilito dal:

  • D.Lgs. 12-04-2006 n° 163
  • D.P.R. 21-12-1999 n° 554; (dall’ 8 giugno 2011 D.P.R. 5-10-2010 n° 207)
  • D.P.R. 25-01-2000 n°34; (dall’ 8 giugno 2011 D.P.R. 5-10-2010 n° 207)
  • Decreto Ministero dei Lavori Pubblici 19-04-2000 n°145 (dall’ 8 giugno 2011 D.P.R. 5-10-2010 n° 207)

Gli appalti di lavori/servizi/forniture vengono resi pubblici mediante gare/lettere invito, vedi "indizione" e/o "esito gara"


Indizione

Procedure aperte

La pubblicazione dell'avviso di gara avviene secondo quanto disposto dagli articoli 65, 66, 91, 122 e 124 del D.Lgs. 163/2006. Le imprese interessate possono prendere visione o ritirare gli elaborati progettuali la cui conoscenza è indispensabile per la partecipazione alla gara.

Le offerte deve essere presentate attenendosi alle condizioni stabilite nel bando.


Procedure ristrette

La pubblicazione dell'avviso di gara avviene secondo quanto disposto dagli articoli 65, 66, 91, 122 e 124 del D.Lgs. 163/2006. Per la partecipazione alle procedure indette dell'Amministrazione, l'impresa dovrà essere in possesso dei requisiti indicati nel bando di gara.

Alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione, segue la procedura atta alla verifica della documentazione presentata dalle imprese.

Le imprese che risultano essere in possesso dei requisiti richiesti dal bando di gara verranno invitate a presentare offerta entro la data fissata nella lettera invito.

Al ricevimento dell'invito, le imprese interessate possono prendere visione o ritirare gli elaborati progettuali la cui conoscenza è indispensabile per la partecipazione alla gara.

Le offerte dovranno essere presentate attenendosi alle condizioni stabilite nella lettera invito.


Gare informali

Vengono invitate alla partecipazione alle procedure negoziate senza previa pubblicazione del bando, nel caso in cui ne ricorrano le condizioni; secondo quanto disposto dall’art. 57 c. 6 del D.Lgs.. 163/2006, le imprese che risultano iscritte per il triennio in corso nell'Albo Fornitori e Appaltatori per la categoria cui si riferiscono i lavori/servizi/forniture da affidare.

Vengono altresì, ai sensi del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell'Autorità Portuale di Genova e del Decreto Presidenziale n. 862 del 12/7/2007 invitate alla partecipazione alle gare informali nel caso di affidamenti in economia di cui all’art. 125 del D.lgs. 163/2006, le imprese che risultano iscritte per il triennio in corso nell'Albo Fornitori e Appaltatori per la categoria cui si riferiscono i lavori/servizi/forniture da affidare, ai sensi dell’art. 57 c. 6 del D.lgs. 163/2006.


Esito gara

L'esito della gara viene pubblicizzato con le modalità seguite per l'indizione della stessa e di secondo quanto disposto dall’art. 79 del D.Lgs. 163/2006.

SERVIZI ONLINE

vai al sito istituzionale

approfondimenti

  • Per eventuali ed ulteriori chiarimenti è possibile contattare il responsabile del procedimento così come specificato nei documenti relativi ad ogni singola gara.

     

  • Per appalti di lavori contattare:

    Servizio Legale
    Gare e Contratti

    Stazione Marittima Vai alla mappa
    Ponte Mille
    16126 Genova

    Tel. +39 010 241 2532
    Fax +39 010 241 2547
    gare@pec.porto.genova.it
    contattaci

     

  • Per appalti di forniture e servizi contattare:

    Servizio Legale acquisti, assicurazioni e utenze

    Palazzo San Giorgio Vai alla mappa
    Via della Mercanzia, 2
    16124 Genova

    Tel. +39 010 241 2219

           +39 010 241 2475

    Fax +39 010 241 2238

    legac@pec.porto.genova.it

    contattaci

     

©2010 Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale - Porto di Genova | Palazzo San Giorgio | Via Della Mercanzia, 2 | 16123 Genova Codice Fiscale e P.Iva 02443880998